Il Circolo San Bernardo

Il Circolo San Bernardo nasce formalmente nel lontano 1985. Promotori 10 persone allora trentenni con l’ambizioso compito ( come recita lo statuto) di “ promuovere tutte quelle iniziative religiose, formative, culturali, sociali, assistenziali, sportive e ricreative che si ritengano utili alla costruzione democratica di una società …”
Da allora molto è cambiato per una infinità di motivi e, dello spirito animatore e del progetto originario, ben poco è rimasto.
E’ rimasta però nel cuore degli attuali collaboratori del “Circolino” (come più comunemente viene chiamato il Circolo S. Bernardo) la consapevolezza di dedicare parte del loro tempo al servizio della comunità parrocchiale che, nel caso specifico, si identifica, per buona parte, con una settantina di anziani desiderosi di trovarsi assieme per uno scambio di opinioni, per una buona e spesso infuocata partita a carte e passare un po’ di tempo in compagnia. Il Circolino dovrebbe tentare di essere (come dice don Aurelio) “una porta aperta della chiesa” nel senso di far emergere l’impegno e la gratuita dedizione agli altri dei suoi collaboratori.
Il Circolino con la sua attività quotidiana (rimane aperto quasi 365 giorni l’anno) si propone anche di dare un contributo finanziario alla parrocchia convogliando tutti i ricavi nelle mani del parroco.
Viene qui spontaneo un richiamo ai parrocchiani di farsi vedere qualche volta di più (magari dopo le funzioni religiose) a prendere un caffè o una bibita (i prezzi sono competitivi) perché anche così si può aiutare la nostra chiesa locale.
Da qualche anno, avendo liberato una saletta attigua al bar (una volta utilizzata per il gioco del biliardo) il Circolino concede questo spazio, dietro compenso, a famiglie che vogliono festeggiare coi figli e gli amici di questi, feste e ricorrenze varie in maggior libertà e senza l’assillo di doversi preoccupare per lo stato degli appartamenti a festa finita.
L’orario di apertura è : dalle ore 9 alle ore 12 e al pomeriggio dalle 14,30 alle 18,30
Attualmente l’organico dei collaboratori è il seguente (ma ci aspettiamo altri volontari):
Cagnoni Roberto
Martelli Antonio
Mattioli Emilio
Muollo Francesco
Ortile Tiziano
Pacienza Mario
Pescatore Giuseppe
Piano Lina
Poli Giovanni